Reading Time: 1

Cgia, ripartono investimenti e si conferma spinta export

(©ANSA) – VENEZIA, 12 LUG – Il Veneto rivede la luce dopo una crisi economica che in 9 anni (2007-2014) ha spazzato via quasi 10 punti di Pil.

Le previsioni 2016-2017 indicano una crescita della ricchezza superiore alla media italiana – +1,2% e +1,3%, contro +1% e +1,1% – come era già stato nel 2015 (+1%, contro una dato nazionale a +0,8%) e nel 2014, l’anno di svolta, quando il Veneto rivedeva il segno più ed Pil italiano era ancora negativo.

Sono i dati elaborati dalla Cgia di Mestre, su fonte Istat e Prometeia. Con il Veneto anche l’intero Nordest uscirà dalle secche: +1,2% nel 2016 e +1,3% nel 2017 la stima del Pil per l’intera macroarea che include Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

L’uscita dalla crisi vede l’export protagonista: la ripartenza nel 2015 è stata fulminea: le vendite venete all’estero hanno raggiunto i 58 mld di euro (+5,7%), dato largamente superiore ai livelli pre-crisi, con un saldo commerciale positivo di quasi 16 mld.

La previsione della Cgia è di un +3,5% nel 2016 e +3,7% nel 2017.

www.sfc.company